logo greenwalls
Soil nailing Spritz beton
scavatrici, trivellatrici, perforatrici

Spritz Beton (o parete chiodata) e Soil Nailing

  • soil nailing, spritz beton, soil nailing, chiodature e micropali, chiodature terreni, micropali
  • soil nailing, spritz beton, soil nailing, chiodature e micropali, chiodature terreni, micropali
  • soil nailing, spritz beton, soil nailing, chiodature e micropali, chiodature terreni, micropali
  • soil nailing, spritz beton, soil nailing, chiodature e micropali, chiodature terreni, micropali
  • soil nailing, spritz beton, soil nailing, chiodature e micropali, chiodature terreni, micropali
  • soil nailing, spritz beton, soil nailing, chiodature e micropali, chiodature terreni, micropali

Lo spritz Beton.

Il calcestruzzo spruzzato, o proiettato, è una malta cementizia formata da sabbia fine 0/4 e cemento da 4 a 6 quintali per metro cubo.
Questa tecnica prevede lo spruzzo, attraverso una lancia, di una miscela cementizia additivata con prodotti acceleranti di presa.
I prodotti acceleranti permettono al conglomerato di aggrapparsi istantaneamente alla superficie di applicazione, formando così una massa compatta e omogenea.

Ambiti di applicazione dello spritz beton.

Questa tecnica, con elevata resistenza meccanica e un ritiro idraulico compensato, è applicata in diversi settori, come i rivestimenti provvisori, per consolidare opere sotterranee, rivestimenti provvisionali o definitivi, per rafforzare scavi e murature, interventi di consolidamento statico di precisione.
Questa tecnica permette agli operatori di spruzzare il calcestruzzo su pareti verticali o sub-verticali con pompe a pressione.

Posa in opera.

Green Walls Costruzioni Srl utilizza maggiormente il metodo più comune e migliore per via umida.
Dopo aver preparato l’impasto di sabbia e cemento mischiato ad acqua, la ditta trasporta la miscela attraverso una pompa e una tubazione verso la lancia di uscita, all’interno della quale è miscelato l’additivo accelerante mediante l’aria compressa.
Il prodotto è così pronto per essere spruzzato sulla parete.


Il Soil Nailing (o parete chiodata).

Questa tecnologia mette insieme spritz beton e chiodi autoperforanti ed è utile per interventi di consolidamento, provvisorio o definitivo, di pareti di scavo e in caso di movimenti franosi, quando lo spazio disponibile non consente di lavorare con scavi di pendenza compatibile a quella naturale del terreno, ma con inclinazioni superiori.

Dove è applicata questa lavorazione?

Green Walls Costruzioni Srl applica la tecnica del Soil Nailing con spritz beton e chiodi autoperforanti in diverse aree della geotecnica e dell’edilizia.
Con tiranti di resistenza compresa tra i 200 e i 500 KN uniti a spritz beton di spessore variabile tra i 10 e i 30 centimetri, il Soil Nailing riesce a sostenere pareti inclinate tra i 60 e i 90 gradi, oltre a garantire la stabilità del versante che consente le operazioni in completa sicurezza.

Come è eseguita questa lavorazione?

Il procedimento avviene con la formazione di uno scavo profondo 2,5 metri al massimo. Il personale della ditta applica alle pareti una rete elettrosaldata di armatura su cui viene spruzzato lo spritz beton, completando la lavorazione con l’infissione di barre autoperforanti della lunghezza necessaria calcolata e il fissaggio delle piastre di ancoraggio delle barre alla parete chiodata ottenuta.
I tecnici ripetono questa operazione fino al raggiungimento della profondità finale di scavo.